IL PROFESSOR YAN XIAOPENG DELL’UNIVERSITÀ DI WENZHOU VISITA LA SIIC E PRENDE PARTE AI SEMINARI

LA PROFESSORESSA YAO MEILIN DELLA BEIJING NORMAL UNIVERSITY PARTECIPA A UN FORUM CON GLI INSEGNANTI E I GENITORI
8 agosto 2017
“IL SOGNO CINESE DELLA VIA DELLA SETA – RAPPORTO DI AMMIRAZIONE TRA CINA E ITALIA”
13 agosto 2017
Mostra tutto

IL PROFESSOR YAN XIAOPENG DELL’UNIVERSITÀ DI WENZHOU VISITA LA SIIC E PRENDE PARTE AI SEMINARI

2017-08-27 19.50.12Il 6 agosto 2017 il professor Yan Xiaopeng, direttore dell’Ufficio Affari Esteri dell’Università di Wenzhou ed esperto di educazione in lingua cinese, visita la nostra scuola, dove si è tenuto un forum su “globalizzazione, sogno cinese ed educazione in lingua cinese”

Alle 9 sono stati avviati i colloqui, a cui hanno partecipato la preside Li Xuemei e tutto il corpo docente: la riunione è stata presieduta dal rappresentante degli insegnanti, il professor Ju Kun. Ju Kun ha dato un caloroso benvenuto e soprattutto un sentito grazie al professor Yan, per aver visitato la nostra scuola nonostante il suo programma fitto di appuntamenti, con la speranza di poter realizzare, col suo aiuto, il sogno cinese e, in una prospettiva globale, poter fare un’analisi dello stato attuale e del futuro dell’insegnamento del cinese all’estero. Il professor Yan, elaborando una definizione della globalizzazione e dello sviluppo nella nuova situazione internazionale, ha ricordato che con lo sviluppo delle tecnologie informatiche e dei mezzi di trasporto, lo sviluppo cinese ha ricevuto l’attenzione mondiale e “questo passaggio” ha portato nuove opportunità di scambi politici, economici e culturali tra Cina e Italia. E’ un occasione e un’opportunità da non perdere per lo sviluppo di una nuova era.

2017-08-27 19.50.19 2017-08-27 19.50.41 2017-08-27 19.50.47

Il professore ha anche spiegato il concetto di “uomo globale”, ovvero un nuovo talento in cui il modello educativo in lingua cinese si plasma con gli standard internazionali: si deve promuovere l’educazione alle tecnologie informatiche, fare pieno uso delle risorse multimediali, integrare le modalità d’insegnamento avanzato di formazione in lingua cinese sviluppati in patria e all’estero, per tenersi al passo con i tempi. Poi il professore ha presentato le politiche per l’educazione in lingua cinese dei vari Paesi e la situazione della multiculturalità, esprimendo la speranza che, attraverso l’impegno congiunto di scuole, media e comunità e altre istituzioni cinesi, si crei un “nuovo circolo di scrittura e cultura cinese”. Infine ha sottolineato le tre frasi del Presidente Xi Jinping dette all’apertura delle scuole estive “Viaggio alla ricerca delle radici cinesi” nel 2010: i cinesi residenti all’estero condividono comuni “radici” con i residenti nella madrepatria, la cui cultura ne rappresenta l’anima. La rinascita del popolo cinese è il “sogno” comune. La conferenza si è conclusa in un applauso caloroso.

La SIIC si è impegnata a costituire l’eccellenza del marchio della formazione in lingua cinese e invita spesso esperti dalla Cina e dall’estero per tenere conferenze e migliorare continuamente la qualità degli insegnanti, al fine di promuovere la cultura cinese e permettere ai figli dei cinesi residenti all’estero di mantenere le proprie “radici”, conservare la propria “anima” e costruire il proprio “sogno”.