Il Presidente della Provincia di Padova, Fabio Bui, alla cerimonia di inizio anno scolastico

WhatsApp Image 2020-09-29 at 11.04.34
Il nostro modello scolastico per la prevenzione dell’epidemia da Covid-19
29-09-2020
L’alzabandiera del lunedì: una nuova cerimonia
20-10-2020
Mostra tutto

Il Presidente della Provincia di Padova, Fabio Bui, alla cerimonia di inizio anno scolastico

431185b0-1ba0-413a-b3eb-0971b5b2885b

Il presedente della provincia di Padova , Fabio Bui, ha assistito alla cerimonia di apertura della scuola italo-cinese per visionare il modello di prevenzione adottato dalla scuola.

Il 14 settembre 2020, con l’apertura ufficiale delle scuole in Italia, la Scuola Internazionale Italo Cinese ha inaugurato un nuovo inizio.
La nostra scuola ha adottato svariate misure per la prevenzione della diffusione della malattia causata dal Covid-19, tra le quali: controllo della temperatura corporea all’ingresso della scuola, uso della mascherina chirurgica,  igenizzazione delle mani, monitoraggio durante la giornata della temperatura corporea, igenizzazione delle aule, divisione degli spazi nelle aule comprese postazioni di studio separate e molte altre.

 Una varietà di misure complete che ha definito un processo volto a portare gli studenti in aula fin dal il primo giorno, per farli sentire i benvenuti. Un lavoro che ha anche permesso ai genitori di riprendere con i normali ritmi di vita senza rischi.

Alle 9 del mattino sono giunti alla Scuola Internazionale Italo Cinese il presidente della Provincia di Padova, Fabio Bui, accompagnato da reporter di reti locali come Padova TV e Padova Morning News. Il gruppo è stato accolto dallo staff della scuola, così composto: l’ assistente Sha Peng, il responsabile del reparto didattico Ma Lianlei e la responsabile delle pubbliche relazioni , la professoressa Vanzan.

Prima di tutto il presidente e i membri della delegazione hanno visitato la scuola partendo dall’auditorium, dove sono esposte fotografie e ricordi dei nostri anni di attività. Qui hanno visionato video che raccontano la storia della nostra scuola e spiegano i valori che la stessa intende infondere nei suoi studenti.

Successivamente hanno visitato le aree dedicate ai vari gradi scolastici: infanzia, elementare, media e superiore. In ogni distretto hanno potuto verificare il lavoro specifico di prevenzione attivato e sono stati presentati i modelli di insegnamento simultaneo online e frontale.

c2a9a1fc-58fc-41ca-8e00-4648cd1e1a95 d897e821-b865-4ffc-b2a3-cd36181df326 26a9ff8f-19c0-4904-ba51-4591d32bd707 fd16b3f1-e0d6-43cb-b314-20c792b423aa

fb536037-3019-4f49-ad17-0212b4531cd276272c7e-68a9-48ee-9e53-b958723a5bba

Il presidente ha avuto modo di comunicare con gli studenti di ogni grado per confrontarsi con la modalità di insegnamento simultaneo, apprezzandone così i risultati in termini di insegnamento. È inoltre rimasto piacevolmente colpito dalla diligenza e precisione nel campo della prevenzione dell’ epidemia da Covid-19 adottata nel campus.

19627bfd-7750-49ae-8e55-fd9dfe8bbe5a880fdcb7-a492-405f-b076-f94a20630c7c

Infine è iniziata la “Cerimonia di apertura” dell’anno scolastico 2020-2021 della Scuola Internazionale Italo Cinese, condotta in modalità online e dal vivo, con la riproduzione degli inni nazionali dei due paesi.

La preside ,dottoressa Xuemei Li, ha tenuto un discorso a nome di tutto lo staff, accogliendo insegnanti e studenti, dando loro il benvenuto nella famiglia della SIIC.
La preside Li ha presentato l’ospite d’onore e ha gli espresso un sincero ringraziamento, per essere venuto a scuola e per aver partecipato alla cerimonia di apertura nonostante il suo programma fitto di impegni .

La preside non ha mancato di sottolineare la particolarità di questo 2020, anno decisamente fuori dal comune. Già durante l’epidemia, la nostra scuola è stata chiusa, senza però sospendere le lezioni. È stata la prima scuola in Italia infatti ad avviare la didattica online, avvenimento riconosciuto ed apprezzato ugualmente da studenti e genitori.

La preside Li ha elencato alcuni consigli per gli studenti:

  1. Lavorare sodo e proteggersi;
  2. Rispettare le regole scolastiche, rispettare gli insegnanti ed essere educati;
  3. Stabilire ideali, fissare obiettivi e gettare le basi per il futuro;
  4. Unità e amicizia, imparare e aiutarsi a vicenda;
  5. Gli studenti che non sono tornati a scuola in presenza dovrebbero prendere sul serio le lezioni online.

Allo stesso modo ha espresso un augurio per gli insegnanti tutti, i quali si devono far carico di svolgere un buon lavoro didattico simultaneo per garantire che sia agli studenti a scuola che quelli a casa abbiano un apprendimento di qualità. Soprattutto però sono responsabili in termini di prevenzione, in modo da garantire agli studenti un luogo di studio sano.

Durante questo periodo, gli insegnati si assumono molte responsabilità, per questo è necessario essere coraggiosi e perseguire i propri scopi con molta dedizione.

Anche il presidente della provincia , Fabio Bui, ha tenuto un discorso. Ha ringraziato la Scuola Internazionale Italo Cinese per la sua calorosa accoglienza e ha elogiato le misure di prevenzione epidemiche della scuola, che forniscono garanzia di reale sicurezza per gli studenti che studiano in presenza. Il presidente si è complimentato con gli studenti della scuola, in grado di utilizzare tre lingue fluentemente. Ha sottolineato che questo modello scolastico e la nostra etica lavorativa gli infondono speranza, in quanto in grado di rendere le nuove generazioni più capaci, sagge e riflessive.

c884d3df-a392-41f0-beb5-8ee578126430 aea12c18-4b66-481c-a4bd-b598405c9396 1dbe93b8-a95e-4ec8-a7ee-288204994fbd

Ha concluso il suo discorso ricordando che quando era in Cina, ha imparato due vocaboli, uno è “ciao” e l’altro è “grazie”. Questi dovrebbero essere usati in ogni momento della vita, ha esortato gli studenti ad essere grati e ringraziare per il lavoro svolto dagli insegnanti e dalla scuola, senza dimenticare tutto ciò che i nostri genitori fanno quotidianamente per loro.

Prima di lasciare la Scuola Internazionale Italo Cinese, il presidente della Provincia ha accettato un’intervista da un’emittente televisiva di Padova e ha detto al giornalista: “La Scuola Internazionale Italo Cinese è un modello per le altre scuole di Padova e ne sono particolarmente orgoglioso.”

414ea39c-88f6-47a3-a930-5da1b09a5eb2